Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Richiesta d’asilo culturale all’UNESCO

Mercoledì 15 maggio scorso alle ore 11 , da 150 a 200 rappresentanti delle lingue di Francia del Collettivo 31 marzo coordinati da ELEN (Réseau européen pour l’égalité des langues) si sono riuniti davanti alla sede dell’UNESCO a Parigi per domandare asilo culturale a questa organizzazione. Su richiesta di ELEN, una delegazione di cui facevano parte per l’Occitania Jean-François Laffont di Convergence occitane, Laurent Gosset dell’IEO, Jean-Marc Courbet di Félibrige et Guilhem Latrubesse, consigliere regionale nel Midi Pyrénées, è stata ricevuta.

I richiedenti hanno giustificato la domanda d'asilo con il rifiuto del presidente della Repubblica francese, nonostante la sua promessa, di porre all'ordine del giorno della prossima riforma costituzionale la ratifica della Carta europea delle lingue regionali e minoritarie e l'assenza pressoché totale delle lingue regionali all'interno della legge di rifondazione della scuola proposta dal ministro dell'Educazione Nazionale.

Essi hanno domandato all’UNESCO di scrivere a presidente Hollande per invitarlo a rispettare la diversità linguistica in Francia concedendo uno statuto legale alle lingue di Francia.

Il Partito della Nazione Occitana sostiene a fondo questa iniziativa.

Riteniamo, tuttavia, che la questione linguistica sia intimamente legata alla questione della riforma territoriale. Regioni autonome dai poteri estesi nell'ambito di una repubblica federale potrebbero in una prima fase portare avanti politiche miranti alla riconquista e alla risocializzazione delle lingue di Francia in attesa che i popoli di Francia abbiano il controllo del loro destino non solo linguistico ma anche economico e sociale.
17 maggio 2013


Partito della Nazione Occitana
10 rue de Romas
F-47000 AGEN
Tél.05 53 47 64 02
Mobile.06 76 47 32 12
joan.peire.alari@gmail.com

Richiesta d’asilo culturale all’UNESCO

Richiesta d’asilo culturale all’UNESCO

Tag(s) : #Comunicato ( Ita )