Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Comunicato di stampa

Verso l’autonomia economica e finanziaria delle regioni occitane come tappa verso l’indipendenza dell’Occitania

PNO béziers-Partito della Nazione OccitanaPer quanto riguarda la partecipazione finanziaria richiesta agli enti locali (regioni e dipartimenti) per la costruzione di una nuova linea ferroviaria ad alta velocità tra Bordeaux e Tolosa, il Presidente del Consiglio Regionale d’Aquitania, Alain Rousset (PS), ha interpellato il governo. Gli chiede di prendere in considerazione la difficile situazione finanziaria dei dipartimenti e delle regioni interessati da questo progetto che suscita numerose contestazioni. Se lo scopo degli eletti locali è quello di far uscire dall’isolamento le regioni Aquitania e Mezzogiorno-Pirenei rendendole accessibili da Parigi molto più rapidamente, per il Partito della Nazione Occitana, invece, l’importante è cessare di essere ossessionato da Parigi. La vera posta in gioco è quella di trarre dall’isolamento una parte dell’Occitania sull’asse Bordeaux-Nizza, prolungando la linea TAV verso Montpellier, Marsiglia e Nizza nonché collegandola a Barcellona ed alle altre regioni europee vicine. Ma questo non può realizzarsi solo nell’interesse delle metropoli occitane e non deve lasciare in disparte sia le città medie che l’Occitania centrale e settentrionale. Lungi da focalizzarsi solo sulle linee TAV, bisogna anche modernizzare le linee esistenti per permettere a queste ultime di assorbire l’aumento del traffico viaggiatori e sviluppare il trasporto combinato strada-rotaia.

Il Sig. Rousset ha ragione di collegare questo progetto – e la pianificazione territoriale – con la riforma delle finanze locali. Come François Hollande, preconizza di ridare un po’ di autonomia finanziaria agli enti territoriali e proseguire il processo di decentramento. Il Partito della Nazione Occitana è convinto che si debba andare molto più avanti. C’è bisogno di regioni che possano godere di una vera autonomia a livello economico e fiscale – cioè, più particolarmente, beneficiare del potere di riscuotere le imposte sul posto e traferirne una quota negoziata al potere centrale. Nel contesto attuale, caratterizzato dal disimpegno finanziario dello Stato centrale, l’autonomia finanziaria e tributaria rischia di consistere essenzialmente nel gestire una dotazione statale a ribasso. L’esempio del dinamismo economico della Germania dimostra che una vera autonomia può unicamente funzionare in un quadro federale, e non in un quadro ipercentralizzato come quello della Francia. Perciò, il Partito della Nazione Occitana si pronuncia a favore dell’autonomia delle regioni occitane in un quadro federale francese ed europeo, come tappa verso la creazione di una Repubblica federale occitana indipendente.

17 febbraio 2012

Partito della Nazione Occitana

10 rue de Romas

F-47000 Agen (Occitania)

+33 6 76 47 32 12

 

 

Tag(s) : #Comunicato ( Ita )